Riccardo non aveva mai visto il mare

Pubblicato: 4 febbraio 2014 in Racconti

Riccardo non aveva mai visto il mare. Milioni di volte c’era stato, ma non l’aveva mai visto con lei. E allora era come se non l’avesse mai visto, il mare. Non vederlo con lei, faceva dimenticare tutte le volte che c’era già stato. Eppure così tante volte ci aveva pensato. L’avrebbe voluta portare milioni di volte, al mare. Ma c’era stato sempre qualcosa di più importante da fare. Tutto era importante, anche il mare. Ma tempo non lo si era trovato, per lui. E adesso era troppo tardi. Non rimaneva che immaginarlo, il mare. Immaginarlo con lei. Seduto, a guardare le barche da uno scoglio e a parlare con i pescatori, ignari testimoni del suo amore. Indesiderati soggetti

di un quadro interminabile, di un momento infinito di desiderio. Eppure ci aveva pensato milioni di volte, al mare. Al mare, con lei. E adesso non rimaneva nulla, solo un’immagine nitida di un’idea mai vissuta, sugli scogli, con i pescatori a guardare senza accorgersi di niente, senza sapere di vivere per un solo attimo un’incredibile storia d’amore. Anche loro, protagonisti pietrificati di altre vite, di altri momenti di esistenze fatte anche di loro, silenziose e assenti, infinite. Riccardo non aveva mai visto il mare, ma vedeva i pescatori. Silenziosi, che guardavano il mare. E allora capì che era ora di ricominciare, di pensare di nuovo al mare, alla sua vita, ai pescatori. Senza di lei.

CP

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...