Archivio per marzo, 2014

Ricevimento parenti alternativo

Pubblicato: 27 marzo 2014 in Articoli

A pensarci, viene in mente Branduardi.
Quello del cane che morse il gatto che si mangiò il topo.
Cane, gatto, topo.
A seconda della situazione, il triangolo prof-genitore-studente.
Con tutte le variabili del caso.
Anche se la parte del topo, quasi d’ufficio, spetta sempre al più giovane dei tre. (altro…)


Come in Olanda?
Non sia mai.
Quasi un mese senza campanella, ma non si tratta di sperimentazione europea.
Trafila tutta desolatamente nostrana.

La campanella smette all’improvviso di funzionare.
Che si fa?
Si chiama la manutenzione.
La manutenzione arriva (magari non nell’immediato).
E il giorno dopo (al massimo due) la campanella funziona di nuovo.
Semplice, lineare, veloce (si fa per dire).
Questo sulla carta.

(altro…)

Tempo scuola e di scelta

Pubblicato: 24 marzo 2014 in Articoli

Chi entra.
Chi esce.
Un viavai moderato.
Mai eccessivo.
Sempre, abbastanza, silenzioso.
Quasi individualizzato.
Ben studiato nei minimi dettagli.
Strutturato a dimensione studente.
Nessuna orda che si catapulta di corsa in aula al suono della campanella.
Nessuna mandria che aggredisce le scale come Pantani il Mortirolo.
Nessuna minaccia di disordine sociale all’orizzonte.
Le lezioni cominciano alle 8.20.
Terminano alle 16.10
Ma non per tutti.

(altro…)

Non ci sono segreti

Pubblicato: 24 marzo 2014 in Articoli

Senza segretiTutto visibile.
Chi è dentro vede fuori.
Chi è fuori vede dentro.
Niente da nascondere.
Nessun mistero su quanto accade dentro.
Nessun segreto su quanto succede fuori.
Solo la porta non ha un vetro.

(altro…)

Non c’è la campanella

Pubblicato: 24 marzo 2014 in Articoli

Solo un suono – stile annuncio ferrovie dello stato – segna la scansione delle ore di lezione.
Nessuna campanella.
Solo un suono discreto.
Nessuna voce pre-registrata.
Le porte si aprono e comincia il trasferimento in altre aule.

(altro…)