Vladimir, Francesco … e Malala

Pubblicato: 5 marzo 2014 in Articoli

Il diavolo e l’acqua santa verrebbe da dire. Passati i tempi di Peppone e Don Camillo. Sbiaditi ricordi.
Il Papa e Putin tra i 278 candidati al premio Nobel per la Pace 2014. Numeri da record, che verranno ridotti in primavera, ma di certo nomi altisonanti quelli del vescovo di Roma e dello “zar” di Russia.
Tra gli altri 276 spicca il nome di Malala Yousafzai, la sedicenne attivista pakistana rimasta vittima di un grave attentato dei talebani per il suo impegno a favore dell’istruzione femminile.
Ma questo non fa notizia. O perlomeno una notizia da prima pagina. Qualcuno di normodotato che l’ha candidata è ancora rimasto, sono gli altri sponsor un po’ più preoccupanti.
Sul nome di Francesco si potrebbe obiettare qualcosa, ma tutto sommato potrebbe anche starci. Anche se in realtà un premio nobel a un Papa fa un po’ sorridere. Sa di controsenso. È il vicario di Cristo, sarebbe preoccupante non parlasse di pace e non facesse nulla per difenderla. Non dovrebbe essere qualcosa da premiare come se fosse qualcosa di straordinario, che merita un riconoscimento internazionale, ma qualcosa qualcosa di assolutamente normale. A questo punto tutti i capi spirituali del mondo che si battono per la pace dovrebbero comparire nella lista dei candidati. Forse lo meriterebbero di più quegli uomini di tutte le chiese che ogni giorno, con o senza la tonaca, combattono per strada per una pace quasi impossibile sulle strade della violenza. Un po’ di buon senso non guasterebbe. La candidatura del Papa al Nobel per la Pace (per quanto possa anche essere emotivamente condivisibile) non fa altro che ricordarci una volta di più quanto abbiamo stravolto la scala dei valori, quanto non diamo più per scontata la normalità, quanto abbiamo stravolto il concetto stesso di normalità.
Ma sul nome di Putin? È una bufala del web? Uno scherzo di cattivo gusto? Con tutti gli uomini e le donne che quotidianamente si battono in nome della pace negli angoli più dimenticati del pianeta, si candida l’uomo che non più di una settimana fa ha di fatto invaso militarmente un angolo di uno stato sovrano? La motivazione presentata ricorda il suo impegno per evitare la guerra in Siria: un ineccepibile uomo di pace a fasi alterne, non c’è dubbio. Quasi quasi si potrebbe definire anche lui “l’uomo della provvidenza” (chi era stato a usare questa espressione?).
Certo, per par condicio, dopo il Nobel per la Pace a Barak Obama assegnato sulla fiducia (decisamente ripagata, viste poi le scelte di pace successive), perché non proporre anche Putin al titolo di santo che cammina tra i mortali?
Sartre, nel 1964, rifiutò il premio Nobel per la letteratura. E la scelta non fu politica ma umana. “Nessun uomo – scrisse – merita di essere consacrato da vivo”. E non ci sono parole migliori per commentare le due candidature altisonanti al Nobel per la pace 2014. Da Francesco, forse, ci si potrebbe anche aspettare una risposta alla Sartre (in fondo Gesù ha pagato con la vita la libertà dei suoi fratelli); da Vladimir nient’altro che una pacca sulla spalla, un sorriso compiaciuto e un aumento del capitale personale di 1,24 milioni di dollari.
Dai sedici anni di Malala, tutto il resto.
CP
commenti
  1. carozzz ha detto:

    Il nobel per pace ad Obama invece andava benissimo? Sono quindi l’unica ad averlo trovato “strano” ? Insomma, oggettivamente, lui che cosa ha fatto per la pace nel mondo? Oltretutto che gli è stato dato prima ancora che avesse il tempo di fare qualcosa, prima che potesse dimostrare impegno civile in tal senso. Guantanamo mi sembra sia ancora aperta…

    Mi piace

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...