Privacy di Nederlandia

Pubblicato: 19 marzo 2014 in Articoli

Le tende sono un optional nella terra dei tulipani. Ci sono, a scanso di equivoci, ma rimangono serenamente aperte.
Case, appartamenti, stanze, tutto in bella vista. Niente da nascondere.
E non si sta parlando del Red Light District di Amsterdam, ma delle case basse che ti osservano mentre cammini. Dei palazzoni che così oni non sono. Appartamenti o casette indipendenti che siano, tutti rigorosamente nudi di fronte ad occhi che, evidentemente, da queste parti non sono indiscreti. In bella vista mobili antichi e moderni, dal pezzo Ikea al fine antiquariato, divani in pelle vera o sintetica, televisori che fanno a gara di pollici, fiori, piante e ancora fiori. Quello che non manca sono proprio i fiori (alla faccia della primavera che tarda ad arrivare).
Forse la nostra legge sulla privacy da queste parti non è ancora arrivata.
O forse, quando puoi guardare tranquillamente in casa d’altri, dopo un po’ ti fa passare la voglia di essere malato di curiosità.

CP

commenti
  1. Aurelia Pusar ha detto:

    Molti anni fa anche nelle grandi case roulotte, tutto intorno con tendaggio aperto, alla sera erano tutti in vetrina con luce accesa. A noi piaceva moltissimo, erano eliminate le barriere nel campeggio, come se fosse tutto una grande casa. Effettivamente la legge sulla privacy è una violenza alla persona, nell’intento di proteggerla piano piano crea un muro di cemento intorno ad essa e la uccide togliendole movimento e libertà. E’ stato ed è un gravissimo errore. Abbiamo sempre bisogno del confronto e dell’esperienza altrui, se non vogliamo morire.

    Mi piace

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...